Firenze

Firenze e la Porta della Mandorla

di Maurizio Bellini

Tutti conoscono la mandorla, il frutto dell’omonimo albero, il mandorlo.

Albero antichissimo, il suo frutto, appunto la mandorla, è stato ritrovato addirittura nella tomba di Tutankamon in Egitto.

Ma forse non tutti sanno che la mandorla è anche un simbolo molto importante nell’iconografia della storia dell’arte.

In questo caso la Mandorla è un simbolo di forma ogivale ottenuto da due cerchi dello stesso raggio, intersecantisi in modo tale che il centro di ogni cerchio si trova sulla circonferenza dell’altro e rappresenta la comunicazione fra il mondo materiale e quello spirituale. Nel centro della Mandorla, la figura della Vergine Maria, o di Gesù Cristo.

porta della mandorla porta della mandorla

In Firenze, la mia città, è addirittura una importante porta della Cattedrale di Santa Maria del Fiore:  la Porta della Mandorla, opera anche di Donatello.

porta della mandorla

Questa porta, situata sul fianco nord della grande cattedrale, è molto famosa ed importante.

La Porta della Mandorla è l’accesso ai 463 gradini che ci portano in cima alla cupola del Brunelleschi, la più grande del mondo nel ‘500, con una elevazione totale di 116,50 metri.

“erta sopra e’ cieli ampla da coprire con sua ombra tutti e’ popoli  toscani…..” (Leon Battista Alberti)

Se ciò che avete letto vi ha interessato ed appassionato, vi invito a seguire i prossimi articoli.

Faremo insieme un viaggio alla scoperta di storia, arte e architettura, fra verità e leggende della mia città Firenze, e della sua terra, l’antichissima Toscana.

 

Maurizio Bellini

Mi chiamo Maurizio e sono una guida turistica autorizzata e autista/guida da molto tempo. La mia azienda ha sede a Firenze dove offro tour privati, educativi a piedi e con van con visita di musei come la Galleria dell’Accademia, gli…
Contattami
Nascondi commenti ▾ Mostra commenti ▾