Napoli

Tour per le Tipicità Napoletane: i Decumani

di Maria Settembre

La prima cosa che il turista arrivando a Napoli vuole visitare sono i decumani per la voglia immergersi nelle tipicità napoletane.

I decumani sono tre strade parallele di origine greco-romana, che attraversano il centro storico da Est a Ovest, oggi riconosciute Patrimonio dell’Unesco. I decumani sono tagliati ortogonalmente da strade verticali detti cardi. In origine erano plateai e stenopoi. Uno dei cardi di maggiore grandezza è via Duomo.

I nomi delle tre strade sono: decumano inferiore, decumano maggiore, decumano superiore.

Il tour parte da Piazza del Gesù, sul decumano inferiore detto “Spaccanapoli” perché visto dall’alto, in particolare dal Vomero e dal Belvedere di San Martino, sembra spaccare in due la città. La piazza è molto suggestiva perché è circondata da chiese, in particolare dalla chiesa del Gesù Nuovo con la facciata esterna a bugnato a punta di diamante è una tipicità tutta napoletana, che non smette di incuriosire con le tantissime leggende https://www.napolidavivere.it/2015/06/16/la-musica-nascosta-sulla-facciata-del-gesu-nuovo-scoprire-napoli/

Sulla piazza affaccia anche il Complesso Monumentale di Chiesa di Santa Chiara e una delle guglie della città. Dirigendosi verso Piazza San Domenico, una sosta che pochi fanno è Palazzo Venezia. Suggestivo fermarsi qui per scoprire un giardino pensile nel cuore del centro storico. Il palazzo fu un dono del Re di Ladislao II d’Angiò Durazzo alla Repubblica di Venezia nel 1412 come abitazione per i consoli veneti a Napoli. Il periodo di maggior lustro per il palazzo fu tra il XV secolo e il XVI secolo. Fu restaurato nel tempo e nel XIX secolo fu realizzata la casina pompeiana. Oggi è aperto e curato dalla associazione culturale Palazzo Venezia Napoli (PAVE)

napoli decumani

Proseguendo per via Benedetto Croce, si arriva a Piazza San Domenico Maggiore. Per Vico San Domenico si giunge sia all’ingresso della omonima chiesa sia alla famosissima Cappella Sansevero, dove si può ammirare lo spettacolare Cristo Velato e le altre magnifiche opere. Continuando, invece, per Spaccanapoli si passa per la Statua del Nilo, altra tipicità, uno dei simboli di Napoli. Dopo pochi passi si arriva a San Gregorio Armeno, la nota strada dei pastori, famosa nel mondo. Salendo tra le botteghe, tra presepi di stile settecentesco e pastori moderni, si giunge al decumano maggiore, ovvero via dei Tribunali. A Piazza San Gaetano c’era l’antica agorà greca. Sotto la suggestiva chiesa di San Lorenzo Maggiore, dove si conobbero Boccaccio e Fiammetta, ci sono i resti del mercato greco. Napoli ha diversi livelli di stratificazione e in questo punto sono visibili, scendendo sotto terra. Anche la Basilica di San Paolo Maggiore racconta la grecità del luogo poiché era l’antico tempio dei Dioscuri, del quale conserva ancora le imponenti colonne esterne.

A poca distanza, c’è il Piccolo Museo del Cammeo, un luogo magico, per quanto poco conosciuto, che cerca di tramandare l’antica arte del cammeo napoletano. L’artigianato napoletano è una altra tipicità da assaporare. Sul decumano maggiore spiccano notevoli chiese e palazzi. Svetta il Campanile della Pietrasanta, molto antico e costruito, con materiali di risulta, sul tempio di Diana, dea della Luna e della caccia, protettrice delle donne. Unico nel suo genere. Salendo nei pressi per uno dei tanti cardi, si arriva al decumano superiore, meno frequentato dai turisti, noto come strada dell’Anticaglia. Non avendo mantenuto la stessa linearità degli altri due e sommerso dalle abitazioni delle diverse epoche, merita un itinerario dedicato. Il tour dei decumani si conclude a Piazza Bellini, dove sono recintate le mura greche, che circondavano Neapolis.

Un assaggio per i Decumani da fare di persona, venendo a visitare Napoli per scoprire le tante soprese della città!

Maria Settembre

Mi chiamo Maria Settembre, sono una guida turistica abilitata, laureata in Lettere Moderne, indirizzo Storico-Artistico. Sono nata a Napoli e spesso il lavoro mi porta a Salerno. Collaboro con scuole e con associazioni. Ho tenuto corsi di scrittura creativa. Ho…
Contattami
Nascondi commenti ▾ Mostra commenti ▾