Firenze

La Biblioteca più Bella del Mondo

di Sabrina Scardigli

Nella frenesia turistica di Firenze questo è uno dei pochi luoghi dove si può respirare a pieno lo spirito meraviglioso  dei tempi antichi del Rinascimento.

La Biblioteca Medicea Laurenziana, la Biblioteca d’eccellenza, quella con la B maiuscola per contenuto, contenitore e conservazione.

Contenuto perché conserva alcune delle raccolte librarie più importanti al mondo.

Contenitore perché progettata dal grande Michelangelo Buonarroti in una delle più alte forme di architettura.

Conservazione e ricerca perché contrariamente a quanto si può pensare il suo archivio storico è “vivo” grazie alle nuove tecnologie che lo rendono consultabile con digitalizzazione o edizioni fac-simile.

È una biblioteca quindi che parla al mondo…12.000 manoscritti  oltre a papiri, ostracum, testi di raritá (prime edizioni), cinquecentine e incunaboli.

Biblioteca firenze

Sapevate che al suo interno sono conservati gli autografi del Boccaccio, di Petrarca e di Alfieri?

Grazie alla politica di mostre antiche interessantissime, che vengono allestite al suo interno con cadenza annuale, vengono esposti pubblicamente alcuni dei tesori piú nascosti del suo preziosissimo archivio.

Forse pochi sanno che all’interno ė conservata la Bibbia Amiatina o Codex Amiatinus, la più antica copia manoscritta conservata integralmente della Bibbia nella sua versione latina redatta da San Girolamo di cui si ritiene sia anche la copia più fedele.

La Biblioteca fu aperta al pubblico nel 1571 da Cosimo I dei Medici da allora fino ai primi decenni del’900 studiosi di ogni condizione e provenienza potevano sedersi nei Plutei, i banchi in legno di noce disegnati da Michelangelo e consultare i testi nello scaffale aperto: non solo…potevano anche prendere in prestito il libro a patto che garantissero i soldi per il fabbro che avrebbe dovuto rimettere la catena al testo sul leggio.

Biblioteca firenze

L’architettura imponente e armonica di Michelangelo che ha disegnato tutto a parte le vetrate e il pavimento rende infine questo luogo unico al mondo.

Respiriamo insieme l’armonia di questo scrigno raro.

Sabrina Scardigli

Slow art Tours riprendendosi il tempo per ammirare e respirare la bellezza di ogni possibile forma di arte, da un brano di letteratura, a una street art, a un dipinto di Giotto, alla natura stessa. L’arte ci rilassa, ci ricarica…
Contattami
Nascondi commenti ▾ Mostra commenti ▾