Trento

Le Mele del Trentino: tutt’altro che un Peccato!

di Simonetta Tadiello

La Provincia Autonoma di Trento costituisce, a livello europeo, una delle zone a maggior vocazione agricola con una particolare attenzione alla frutticoltura/melicoltura.

La piantumazione di meli e la produzione di mele di qualità sono quindi da considerarsi uno dei più importanti motori economici di quest’area.

Le zone maggiormente interessate in tal senso  sono quelle dei fondovalle, soprattutto lungo le fertili sponde del grande fiume Adige, senza per altro dimenticare alcuni soleggiati altipiani ed alcune altre zone collaterali.

Tra i territori da ricordare, nel particolare: le celeberrime Valli di Non e di Sole, ma anche la Piana Rotaliana, la Vallagarina e la zona detta del Garda Trentino, più a Sud.

La Val di Non ha saputo particolarmente valorizzare la propria terra anche attraverso la promozione su ampia scala, il Turismo sostenibile e le numerose Feste locali con le mele a far “la parte del Leone”! Da non trascurare neppure il fatto che le Mele Val di Non sono le uniche Mele d’Europa a possedere il Marchio DOP!

Le Tipologie di Mela più diffuse in Trentino sono: la Golden Delicious, la Stark Deliciuous e la Fuji. Ma anche la Royal Gala, la Renetta ed altre. Insomma: ve n’è davvero per tutti i gusti!

Le produzioni di queste delizie sono sempre affidate alla cura di piccoli agricoltori locali, tra loro associati in  Cooperative o Consorzi.

Il nome in assoluto più famoso è senza alcun dubbio il Consorzio “Melinda”, ma ve ne sono molti altri distribuiti nelle varie aree di produzione. Tutte, comunque, hanno lo scopo di controllare e garantire la qualità e le caratteristiche organolettiche di questi frutti a livelli molto alti.

Per quanto riguarda le metodologie di coltivazione impiegate: la più diffusa è la produzione detta Integrata la quale prevede una significativa riduzione di trattamenti chimici a favore di quelli biologici. Segue poi la produzione detta Biologica nonché quella Biodinamica.

Le buonissime mele del Trentino non vengono commercializzate solo come prodotto fresco ma anche come prodotto lavorato: dal tradizionalissimo Struedel di Mele al Sidro (distillato di Mela), al Succo di Mela (Torbino o Limpido) alle rondelle di Mele essiccate, fino alle Marmellate ed agli estratti.

Le Mele del Trentino: peccato è non assaggiarle!

Simonetta Tadiello

Laureata in Storia presso l’Ateneo “Ca’ Foscari” di Venezia e profonda conoscitrice del Tirolo Storico, comprensivo del Tirolo austriaco, dell’Alto Adige, del Trentino e del Lago di Garda… dedica la sua vita allo studio della storia, dei costumi e delle…
Contattami
Nascondi commenti ▾ Mostra commenti ▾